2 comments from the community

  1. Caro David,
    inanzitutto grazie. Dopo tanto tempo passato a rifiutare i propri limiti, o piuttosto, la propria diversità, non è banale e tantomeno facile esporsi così, e tu hai avuto il coraggio di farlo. Credo fermamente che con queste tue parole e la tua testimonianza tu abbia già cambiato un pezzetto di mondo. Hai saputo andare al di là della paura di mostrarti diverso, e già per questo sei un esempio per tutti. E bada bene, non solo per altre persone con disabilità, ma per tutti, perchè ricordiamocelo, ognuno ha le sue diversità e i suoi bisogni speciali, e non sempre si ha il coraggio di mostrarsi.
    Detto questo potrei raccontarti di quando da piccina, mentivo spudoratamente per non dire che i miei occhietti avevano smesso di funzionare bene. Ero a scuola e per molti mesi dal manifestarsi della maculopatia, dicevo di non vedere la lavagna perchè i dottori mi avevano messo le goccine per dilatare la pupilla. Anche per me era una vergogna e ho impiegato molti anni a concedermi la possibilità di presentarmi per quella che sono, deficit visivo compreso. Ti confesso che ora, dopo tanti anni di lavoro su di me, a volte mi concedo la possibilità di tenere nascosto almeno per i primi momenti, il deficit, e giocarci sopra dopo, o lasciare che le persone se ne rendano conto coi loro tempi. Ma so che posso “giocarci” perchè ho imparato ad accettarmi. E’ un percorso lungo una vita quello di accogliere sè stessi, ma non è utopia, e tu lo dimostri.
    Al di là di questo, nel tuo messaggio tu accenni ad un tema molto importante: la paura, o l’imbarazzo, o la vergogna, o solo il disagio, che gli altri intorno a noi ci appiccicano, rispetto alle nostre diversità. E’ un tema molto importante che ti prometto tratterò nel mio prossimo articolo sulle pagine di NoisyVision! Stay tuned!
    Intanto ti ringrazio e ti abbraccio forte!
    Nadia

  2. Grazie..un po’ invidio chi non si è mai fatto dei problemi riguardo le protesi alle orecchie..sembra a volte che la mia sofferenza sia stata ridicola appunto,
    ma era tremenda e
    avevo comunque anche disagio famigliare..grazie ancora.

    Credo capiti ora più raramente..i miei erano anche altri tempi..ma ad ogni modo,ciò che sto dicendo deve almeno essere utile infatti ?

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.