Ritrovo Natalizio a Berceto. Prove di Inclusione.

257
Giovedì 7 Dicembre 2023
Ci sono degli elfi con un cappello giallo e nero che si aggirano per le strade deserte di un borgo sulle montagne.
Strade lastricate di pietre centenarie calpestate da pellegrino diretti a Roma.
Strade?
Sono vicoli coperti di ghiaccio.
Non c’è nessuno.
Cosa ci facciamo qui?
Chi siamo?
Perché siamo qui?
Siamo i padroni di queste mura, unici abitanti di questa comunità silente.
Forse sono tutti in letargo.
Rimangono i bambini.
Sono gialli come noi.
Cantano canzoni gialle e fanno domande sul nostro pianeta giallo.
Chi siete?
Da dove venite?
Come fate ad affrontare i mostri del buio?
La risposta è sulla nostra testa.
Un berretto giallo.
Magico.
Gli elfi sono creature dotate di poteri magici.
Si, siamo così.
Viviamo nei boschi e ora siamo usciti allo scoperto per raccontare le nostre storie.
L’importante è che le ascoltino i bambini.
Loro ci credono.
Loro sanno che è tutto vero.

INCONTRO CON I RAGAZZI E I BAMBINI DELLE SCUOLE MEDIE E ELEMENTARI

È stato molto bello conoscere i ragazzi della Scuola Media e Primaria di Berceto.
Con i ragazzi delle medie abbiamo conversato rispondendo alle loro domande.
Quando hai scoperto la malattia e come hai reagito?
Chi ti ha aiutato?
Quali strumenti utilizzate per la vostra autonomia?
Quale è il viaggio più entusiasmante che avete fatto?
I bambini più piccoli invece ci hanno accolto cantando e sventolando palloncini gialli.
Commovente.
Poi abbiamo parlato di sensi.
Cercando di portare l’attenzione su come utilizzano tatto, udito, gusto olfatto senza rendersi conto a volte sono più importanti della vista.
Grazie!
Grazie alle maestre, ai ragazzi, ai bambini.
Avete dimostrato una grande sensibilità e accoglienza!

Venerdì 8 Dicembre 2023

PRANZO CON I SOCI PRESSO LA BIRRERIA FRANCIGENA.

ACCENSIONE DELL’ALBERO DI NATALE, CANTI E CIOCCOLATA CALDA

E poi è arrivata la neve ad imbiancare tutto.
Neve sulle pietre.
Tutto si è coperto di leggerezza. Avvolto di leggerezza.
E intorno a quel grande albero che regnava solitario nella piccola piazza si è radunata tutta quella gente che non sapevamo dove fosse.
Sono tornati i bambini e le loro voci.
Ooooooooh ….
Ed ecco le luci.
Strisce luminose dalle voci alla stella.
Brilla.
Luccicano gli occhi all’unisono con i canti.
È Natale.
Si, qui è già Natale.
È Natale quando si sta bene.
È Natale quando si è sereni.
E Natale quando si è felici.
Come può non essere Natale oggi?
È il nostro Natale.
È bianco come la neve.
Giallo come noi.
Noi, che non vediamo il problema.
Quella scenetta teatrale, un po’ pensata e un po’ improvvisata è la rappresentazione di quella leggerezza che non è della neve.
È del cuore.
E questa si chiama magia.

Sabato 9 Dicembre 2023

DA BERCETO A ROCCAPREBALZA A PIEDI

VISITA ALL’AZIENDA AGRICOLA IL MULINO DELLA ROCCA

Dalla neve alla farina.
Sarebbe sempre polvere bianca se non fosse per il profumo del grano.
La farina appena macinata ha qualcosa di profondo, di antico, ancestrale.
Forse qualcosa di sacro.
Nella farina c’è la terra, il lavoro, il profumo del pane che verrà.
C’è la convivialità.
Tutti questi valori si addicono ad un pranzo insieme.
Ancora noi.
Dentro una grande sala calda.
Fuori la neve.
Questi giorni a Berceto sono stati tutto e di più.
Perché non avevamo aspettative.
Siamo venuti a fare prove di inclusione.
A vedere cosa succede se per qualche giorno si aggirano degli elfi gialli per il borgo.
Succede che tutti ci salutano, ci sorridono e ci chiedono di tornare.
Sarebbe bello tornare.
Per raccogliere i frutti di questi semi piantati sotto la neve.
Grazie Berceto.
Grazie soprattutto a Noi.

RESOCNTO FINALE

Lo scorso weekend un gruppo di soci di NoisyVision si è ritrovato a Berceto, piccolo borgo sugli Appennini.
🌲L’idea era quella di stare insieme nell’atmosfera del Natale, cercando di coinvolgere e farci coinvolgere dalla comunità.
Esercizio di inclusione riuscito in maniera a dir poco perfetta.
⛄Complice la neve che con la sua candida carezza ha avvolto tutto in una magia inaspettata e quasi surreale.
Filo conduttore di tutto … Ovviamente il giallo.💛
Dei nostri cappelli da elfi, dei palloncini dei cannoni, delle loro canzoni.
Sicuramente abbiamo lasciato il segno tra i paesani, portando la leggerezza che ci contraddistingue.
La gioia che ci distingue.
Grazie ai partecipanti.
Alla comunità, agli insegnati, ai genitori, ai bambini.
Grazie all’amministrazione comunale, che ha creduto da subito in questa idea di integrazione.
Proprio come aveva fatto nel 1988, gemellandosi con i nativi americani Sioux.
Le minoranze sono la nostra salvezza.
#YellowTheWorld

Guarda il video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.