Il Cammino di Oropa Orientale e Inclusivo

571

Viaggio a piedi in Piemonte sulle Alpi e pre-Alpi biellesi, realizzato dalla collaborazione tra Viaggi e Miraggi Wool Travel Experience e NoisyVision ETS .
Il viaggio si è svolto interamente sulle montagne biellesi ed è stato pensato per essere un cammino di condivisione e apertura al mondo del turismo per tutti.

Il filo conduttore del viaggio è stato lasciare andare il concetto di cammino classico, il concetto di disabilità e godere di ogni passo, ogni passo diverso dall’altro. Poiché la diversità è una ricchezza, non solo in Natura.

Il cammino di Oropa orientale porta ad incontrare la Madonna Nera dql Santuario di Oropa seguendo sentieri alternativi: un cammino più intenso rispetto al classico cammino di Oropa per i maggiori dislivelli, ma sempre legato alla spiritualità dei luoghi.

Partiti da Valdilana, comune formato da diversi paesi legati alla manifattura tessile biellese ci siamo immersi nei boschi e nella parte selvaggia dell’Oasi Zegna, voluta, creata e letteralmente piantumata da Ermenegildo Zegna. Abbiamo attraversato i borghi della Valle Cervo, incastonata tra valle d’Aosta e Valsesia, che conserva il fascino delle costruzioni rurali in pietra locale: la sienite.

Questo video è un collage di momenti del viaggio, da quelli didattici a quelli ludici, tra il silenzio e le voci, dei partecipanti e della natura.

Dal Santuario di San Giovanni Battista d’Andorno al Santuario di Oropa.
Dalla Valle Cervo alla Conca di Oropa.
Da un lato del tunnel all’altro.
Dall’alto al basso.
Dalla saluta alla discesa.
Dal fresco al caldo.
Dal solenzio alla confusione.
Dal sole alla nebbia.
È un passaggio la quarta tappa del Cammino di Oropa Orientale.
Un attraversamento.
Una trasformazione.
Un susseguirsi di contrasti e opposti.
E noi in fila indiana, uniti come vagoni di un treno dai bastoncini da trekking, siano un ago che attraversa la Cina scavata nella senite due secoli fa.
Siamo un ago che cuxe il prima e il dopo.
Siamo un gruppo unito che collega le valli e le montagne.
Risuona dentro la terra fredda, buia, bagnata il canto del nostro viaggio.
#YellowTheWorld.
È in eco che vibra dentro e fuori do noi.
Si propaga dalle viscere al cielo.
È la voce che parte da ognuno dei nostri cuori per espandersi e colorare di giallo tutto quel prima e tutto quel dopo.
I nostri passi sono i primi che per percorrono questo sentiero.
Sono già un buon auspicio.
Perché sono inclusivi, e perfetti.
Perché tutto è perfetto se siamo liberi.

Grazie a Enrico che ha voluto questo cammino.
Grazie a Diletta che ci ha accompagnati.
Grazie Fabrizio per le tue storie, e la tua passione.
Grazie Renza per la definizione.
Grazie Cip e Ciop per l’ironia e le risate.
Grazie Margherita per la spontaneità.
Grazie Paola per la sensibilità.
Grazie Elvira per la trasformazione.
Grazie Valentina per esserti messa in gioco.
Grazie Natura, Alberi Montagne, Acqua, Vento e Sole.
Grazie Vita.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.