Passi Gialli. Sulle tracce degli Dei. Domenica 24 Novembre

36

Proseguono le escursioni car-free sensoriali e inclusive dei Passi Gialli in territorio bolognese!
Prossimo appuntamento domenica 24 Novembre con un itinerario molto speciale dal Parco della Chiusa di Casalecchio di Reno alla Basilica della Beata Vergine di San Luca, sul Colle della Guardia, da cui potremo godere di ampio panorama verso Bologna e i suoi rinomati e speciali declivi collinari.
Vi aspettiamo!

La prima uscita autunnale dei Passi Gialli in territorio bolognese è stata un successo. Eravamo in tanti, c’era anche chi, come Anna, Lucia e Carla veniva da lontano. C’era chi come Angela, Barbara, Ivo e Daniela, Gloria e Anna Giorgia si accostava per la prima volta alle tinte gialle e chi – come Elisabetta, Leonardo, Giuseppe e Mirella – portava il sorriso dei cammini con Noisyvision. Ad unirci la voglia di conoscersi, di stare insieme all’aria aperta, di mettersi in gioco in incontri nuovi.

Per questa seconda camminata, vi invitiamo a scoprire o riscoprire due meraviglie, una ambientale e l’altra architettonica, tanto famose quanto vicine. Il Parco della Chiusa (sul cui nome ci sarà parecchio da raccontare…) di Casalecchio di Reno costituisce un Sito di Importanza Comunitaria a livello europeo inserito nella Rete “Natura 2000” per la preziosità degli habitat fluviale e collinare racchiusi al proprio interno.
La Basilica della Beata Vergine di San Luca, situata sul Colle della Guardia a quasi 300 m di altitudine, rappresenta un gioiello architettonico a cui i bolognesi, religiosi e non, sono molto affezionati da svariati secoli.
Questi due luoghi sono collegati dal “Sentiero dei Bregoli che percorreremo nel tratto di salita nel sottobosco, ammantato dalle tipiche tinte autunnali.

Una camminata a due passi (gialli, ovviamente) da Bologna, dove potremo muoverci nello spazio e nel tempo potendo lasciarci stupire dai piccoli, grandi incontri che avverranno lungo il cammino: incontri naturali, incontri animali e incontri umani, condividendo ricordi ed esperienze con chi quei sentieri li ha già percorsi per arrivare a Firenze insieme agli Dei che amano il Giallo.

Il ritrovo per i partecipanti è previsto alle 8.30 presso la Stazione centrale dei treni di Bologna, dove prenderemo il treno che partirà alle ore 9.04 alla volta di Casalecchio di Reno. Dalla stazione dei treni di Casalecchio di Reno ci incammineremo verso il Parco della Chiusa, sul versante destro del Fiume Reno, e successivamente saliremo alla Basilica di San Luca, per poi scendere, dopo pranzo, di nuovo in città lungo il famoso portico più lungo del mondo!
Termine previsto per le ore 16 presso l’arco del Meloncello in Via Saragozza, quindi ritorno alla stazione centrale dei treni di Bologna per le ore 16.30 circa.
Il programma potrà subire variazioni.

Dettagli dell’escursione di domenica 24 Novembre

difficoltà: facile
lunghezza: 6 km
dislivello totale: 220 m (sia in salita che in discesa)
tempo netto di cammino: 4 ore e mezza
Percorso a sviluppo lineare.
Tipo di tracciato: strade asfaltate, sentieri nel sottobosco, tratto lastricato sotto il portico.
Prestare attenzione in caso di piogge recenti e/o terreno fangoso e scivoloso, soprattutto nel tratto di salita nel sottobosco dal Parco della Chiusa alla Basilica di San Luca.

Partecipazione previa donazione minima 15 euro
Posti disponibili limitati

Prenotazione obbligatoria via email a [email protected] entro venerdì 22 novembre specificando se siete vedente, non vedente o ipovedente e relativo grado di esperienza e autonomia nel camminare; se vedente, disponibilità ad accompagnare.

Equipaggiamento:
zaino di medie dimensioni; 1 litro di acqua o tè/tisana calda a seconda delle preferenze personali; spuntino per merenda della mattinata, pranzo al sacco condiviso, calzature da trekking alte alla caviglia (adatte alla stagione autunnale, collaudate e con suola scolpita), capo impermeabile e antivento, pantaloni lunghi da trekking, copricapo, occhiali da sole, bastoncini telescopici; guanti, cuffia; un ricambio (calzini, maglietta intima) per eventuale bisogno; consigliati macchina fotografica, binocolo, taccuino e matita per appunti, telo per stendersi.

CONTATTI:
Nadia [email protected]
Marco  [email protected]

Poeta e lettore, Marco è appassionato fotografo di montagna e cammino esperienziale a piedi nudi per “ascoltare la musica della Natura fuori e dentro”. Ha accompagnato diversi gruppi composti anche da disabili visivi lungo la via degli Dei con Noisyvision onlus, collabora con realtà del Terzo Settore per la realizzazione di escursioni in provincia di Bologna, conduce attività ed esperienze in natura con bambini e adulti nell’ottica di una sana educazione ambientale e mutuo rispetto per la Terra e per l’Ambiente, suoi interessi sono la meditazione, la danza, il cucinare, il teatro e il condividere ciò che lo fa stare bene con i suoi simili.
Counselor, esperta di comunicazione, relazioni e processi inclusivi, Nadia (ipovedente) da anni si occupa di inclusione sociale, in rete con enti e associazioni, cura progetti volti alla sensibilizzazione della comunità ai temi della diversità e al benessere. A partire da una profonda analisi e rielaborazione della sua esperienza diretta di cammino inclusivo lungo la via degli Dei nel progetto “In Montagna Siamo Tutti Ugguali” di NoisyVision onlus e Appennino Slow, ha contribuito a ideare e ora coordina il progetto Passi Gialli.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.