Un altro grande successo della Cena al Buio di Pompea Fiorini.

47

” Ieri sera è stata una serata davvero speciale Io, Flora, Anna e Enzo abbiamo partecipato a una “Cena al Buio” condotta da Pompea Fiorini, non vedente ,conosciuta sulla Via degli Dei assieme a tanti altri non vedenti della Associazione NoisyVision Onlus con il progetto “In Montagna Siamo Tutti Uguali” .
Abbiamo aderito all’invito di Pompea Fiorini per la cena al buio a Reggio Emilia presso I settenani -Ristorante Pizzeria dove ci attendeva un nutrito gruppo di persone provenienti da diverse località geografiche del nostro Paese.  Erano presenti imprenditori, avvocati, dottori, cavalieri del lavoro persone interessate alle disabilità.
Ci ha accolto Pompea che da subito si è dimostrata molto padrona di casa ci messo a nostro agio spiegandoci con voce tranquillizzante ma decisa come avremmo dovuto muoverci nel buio più totale. Pompea approfittando del fatto che qualcuno aveva notato la maglietta gialla che indossavamo ci ha presentati agli altri parlando di NoisyVision e del fatto che se alla fine della serata fossimo rimasti soddisfatti potevamo dare il contributo per aiutare l’associazione.
I primi momenti quando Pompea ci ha accompagnato al nostro tavolo nel buio più assoluto credo che tutti si siano trovati in stato di tensione. Abbiamo cominciato a mettere in atto i consigli preziosi avuti in precedenza esplorando il tavolo e gli spazi attorno. Abbiamo capito subito che era necessario utilizzare tutti gli altri sensi: tatto, udito, olfatto…e gusto.
Pompea nella sala buia ci ha guidato con la sua voce calma e rassicurante per oltre due ore e trenta. Abbiamo cenato, chiacchierato, sparecchiato, servito a tavola, direi quasi con disinvoltura familiarizzando con tutti.
Una serata da consigliare a tutti: emozioni, sensazioni, gusti e profumi mai notati, che in situazioni normali non riusciamo a percepire.
Un grande grazie a Pompea per tutto quello che riesce a trasmetterci con passione e amore e per il lavoro che svolge per la NoisyVision attraverso queste serate che fanno capire come un non vedente comunque svolge le sue attività quotidiane.
GRAZIE POMPEA e PATRIZIA SIETE ECCEZIONALI UN GRANDE ABBRACCIO. “

Scrivé cosi Marcello Maselli, sul suo profilo Facebook.
Un raconto dettagliato che lascia trasparire la soddisfazione totale per aver partecipato a questa serata, voluta daFederazione Telearancione, che nella scheda di invito scriveva:

“La cena al buio “ è anche una profonda esperienza sensoriale adatta ad un pubblico sensibile e curioso, può essere considerata una cena raffinata ,gustata in una sala completamente oscurata , condotta dalla Sig.ra Pompea Fiorini ,che avrà cura dei commensali per tutta la
serata, fornendo loro le indicazioni necessarie per orientarsi al buio. Pompea Fiorini è una esperta nell’organizzare Eventi Culturali e Cene al Buio.

Pompea e’ ormai molto nota in questo ambito, come si puo’ vedere dai numerosi articoli che raccontano di lei e delle sue cene,  tra quelloe recente su Cozinha Italiana o quelli degli anni scorsi su La Stampa, TG24.

Dopo la Cena al Buio per la Sindrome di Usher a Roma, lo scorso 22 MArzo, questa serata a Reggio Emilia ‘e la seconda che Pompea organizza a favore della nostra associazione.

Il fatto che siano sempre un tale successo è un piacere e un onore, ma soprattutto on modo per far conoscere sempre di più’ chi siamo, cosa facciamo e cosa abbiamo voglia di fare.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.