I Gialli a Torino 2. Benvenuta Estate.

di
14 marzo 2022

Dopo il successo dell‘evento del 2019, i Gialli tornano a Torino.

E lo fanno all’inizio dell’estate aggiungendo al ricco calendario un’attività alla portata di tutti, grazie all’iniziativa e intraprendenza della socia Lucia Comar, coordinatrice del progetto.
L’estate inizia il 21 Giugno: perché non celebrarla portando un po’ del nostro calore e colore nella città di Torino?

In occasione del solstizio estivo, il 24 giugno , Torino festeggia San Giovanni Battista, Santo Patrono e protettore del capoluogo piemontese.
I festeggiamenti ,che si aprono nelle strade cittadine, risalgono al Medioevo e mescolano riti religiosi a credenze antiche e pagane che vedono nel solstizio d’estate il momento di passaggio della terra da una fase lunare a una fase solare.
La tradizione vuole che in questa occasione venga acceso un fuoco (farò, falò in piemontese) al cui centro viene collocata la sagoma di un Toro; la direzione in cui il fantoccio cade, determinerà il buono o cattivo auspicio, per la città, nell’anno successivo.

PROGRAMMA 

Venerdì 24 giugno

Arrivo a Torino nel tardo pomeriggio/serata (entro le ore 19) presso l’OSPITERIA dell’ARSENALE DELLA PACE.
L’arrivo al luogo di ritrovo è a carico dei partecipanti. in caso di necessità fornire indicazioni agli organizzatori.

ore 20: Cena in una trattoria nel quartiere storico di Porta Palazzo, più comunemente conosciuto a Torino con il nome di Balon, dove ha luogo lo storico e famoso mercato delle pulci della città.

Sabato 25 giugno

Ore 9: Colazione
Ore 10.30: Trasferimento in pulmino privato al BIRRIFICIO GRADO PLATO di Montaldo Torinese, sulla collina chierese, a pochi chilometri da Torino .

Ore 12.30: Brunch – Degustazione delle Birre Grado Plato e di alcuni prodotti del territorio.

Pomeriggio: passeggiata rilassante lungo il Po con visita al Borgo Medioevale del Valentino. Rientreremo al Sermig, passeggiando per il centro di Torino, attraversando due delle più belle piazze cittadine: Piazza Vittorio e Piazza Castello

Ore 20: Cena presso i MagazziniOz, nel centro di Torino, dove troveremo un ristorante di qualità con un Emporio che propone una ricercata selezione di prodotti e tante idee originali.
I MagazziniOz nati con il progetto di CASA OZ, sono impegnati nella  formazione e nell’inserimento al lavoro di persone che partono da una situazione di svantaggio.

Pernottamento

Domenica 26 giugno

Ore 9.30: Colazione
Ore 11.00: visita guidata al MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA.

Ore 13: percorreremo un po’ di storia di Torino attraversando il centro della città e sostando per una pausa pranzo e degustando il BICERIN, la bevanda preparata presso la caffetteria omonima , tanto amata da Camillo Cavour .

ore 16: Rientro al Sermig per permettere ai partecipanti di recuperare i bagagli e rientrare nelle proprie città di provenienza.

Costo dell’iniziativa, tutto compreso: 200 Euro

Non incluso: trasporto da e per Sermig. Pranzo di domenica al Bicerin.

Gruppo Minimo 8 persone
Gruppo Massimo 12 persone

Prenotazioni entro il 30 Aprile.

Per prenotare, contattare con un messaggio WhatsApp Lucia Comar  +39 347 254 2105

 

Approfondimenti

SERMIG – Arsenale della Pace
Fondato nel 1964 da Ernesto Olivero, 79 anni, ex bancario, ilSERMIG (Servizio Missionario Giovanile) nel 1983 fissò la sua sede, per una scelta volutamente simbolica, nell’ex grande Arsenale Militare Torinese, trasformandolo in un ”Arsenale della Pace”. Impegnata nell’assistenza dei popoli del terzo mondo, l’associazione di ispirazione cattolica ha ristrutturato più di 10 mila metri quadrati di quel complesso, costruendo sale riunioni, una chiesa, un ambulatorio, un centro di accoglienza in grado di ospitare un centinaio di extracomunitari, laboratori per cooperative di persone ”svantaggiate” (disabili, malati psichici, ex carcerati), una scuola di restauro e una fraternita di preghiera. Sono migliaia i giovani volontari che negli anni sono passati dall’Arsenale della Pace, che si trova nel cuore del centro storico di Torino in uno dei quartieri a più alta densità di extracomunitari.
La sede del SERMIG, intitolata al cardinale Michele Pellegrino, è stata visitata da molte personalità politiche italiane e internazionali, premi Nobel e da uomini di cultura anche laici. Il SERMIG, che assegna ogni anno il premio ”Artigiano della Pace” a personalità internazionali, ha anche una sede a San Paolo in Brasile dove assiste i ”bimbi di strada”, e una ”fraternita” di donne ad Amman in Giordania.

Mercato delle pulci
Questo mercato, che si sviluppa tra le vie Borgo Dora, Lanino, Mameli e Canale Molassi, vanta oltre 250 espositori e più di 50 negozi. È il posto giusto a Torino se siete amanti dell’antiquariato, del vintage e sì, anche del vecchio.

Birrificio Grado Plato
“Amo il gusto della birra, la sua schiuma bianca, viva, la sua profondità ramata, il mondo che sorge all’improvviso attraverso le pareti brune e umide del vetro… la spuma negli angoli”
Dylan Thomas

Il birrificio GRADO PLATO porta nel suo marchio,i colori che a noi stanno a cuore:
IL GIALLO E IL NERO
Giorgio, uno dei soci del birrificio, ci accompagnerà nel percorso di produzione della birra e in un percorso olfattivo e gustativo dei loro prodotti .
Il Birrificio Grado Plato nasce nel 2003 ,a Chieri ,per opera di Sergio Ormea e suo figlio Gabriele che trasformano la loro passione di prodursi le birre in casa in una attività professionale.
Nel 2010 GRADO PLATO ottiene un grande riconoscimento internazionale a Strasburgo con la medaglia di Platino.
Pur mantengono le ricette storiche ,nel corso degli anni il birrificio ha ampliato la gamma produttiva che potremo conoscere e degustare durante la nostra visita.

Borgo Medioevale del Valentino
Il Borgo sorge lungo le rive del fiume Po, incastonato nel verde del Parco del Valentino.
Ci sono le torri, la cinta muraria merlata e persino il ponte levatoio: un vero e proprio borgo d’epoca medievale popolato da dame e cavalieri. In realtà, il salto indietro nel tempo non è poi così lungo. L’intero complesso architettonico risale, infatti, al 1882 (poco più di cent’anni fa). La sua costruzione è legata alle Esposizioni Universali che imperavano tra Otto e Novecento in Europa.

Museo Nazionale del Cinema
Tra i più importanti al mondo per la ricchezza del patrimonio e la molteplicità delle sue attività scientifiche e divulgative, il Museo Nazionale del Cinema deve la sua unicità alla peculiarità dell’allestimento espositivo. Ospitato alla Mole Antonelliana, monumento simbolo di Torino, il Museo si sviluppa a spirale verso l’alto, su più livelli espositivi, dando vita a una presentazione spettacolare delle sue straordinarie collezioni e ripercorrendo la storia del cinema dalle origini ai giorni nostri, in un suggestivo itinerario interattivo.

Il Museo, da sempre attento alle esigenze delle differenti tipologie di pubblico, adotta provvedimenti atti a facilitare la partecipazione di tutti i visitatori e consentire loro di muoversi e fruire il Museo con facilità.
La durata della visita prevista e’ di circa circa 2 ore

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked*

The field is required.

Share
Share

Articoli recenti

di
NoisyVision
5 luglio 2022
di
NoisyVision
14 giugno 2022
di
NoisyVision
23 maggio 2022
di
NoisyVision
17 maggio 2022