Disabilità e film: Figli di un dio minore

“sotto il livello di un film per i sordi è un film per gli intelligenti. In una forma fuori proporzioni, così che non è riconoscibile fino a quando non si pensa, Figli di un dio minore non un film sui sordi, ma sulle difficoltà che tutti dobbiamo affrontare nelle relazioni.”
Leggi

Consigli utili per chi vive ed opera con una persona sorda con retinite pigmentosa

Nella nostra pagina Facebook, che piano piano aumenta i suoi ‘Mi Piace’ abbiamo recentemente aperto una discussione in italiano e una in inglese con lo scopo di raccogliere consigli per sopravvivere con la Sindrome di Usher. Le persone che ne sono affette, ma anche coloro che vivono, lavorano, collaborano con loro devono adattare alcuni comportamenti alle esigenze del malato.
Leggi

Come sopravvivere alla Sindrome di Usher. I cinque consigli di Ruggero

Nell’articolo Quanto vede chi ha la retinite pigmentosa? Cosa vede? un nostro lettore ha lasciato un commento che merita visibilità. Affetto da Sindrome di Usher ha deciso di condividere con noi cinque regole che lo aiutano a muoversi nel mondo senza provocare danni a se stesso, agli altri e alle cose. Io stesso li trovo una chiara esplicitazione di movimenti meccanici che a volte metto in atto, ma credo che leggerli e cercare di applicarli come metodo possa essere una valida soluzione per l’autosufficienza degli ipovedenti che non sono giustificati da un bastone apri pista ancor più difficile da accettare di un paio di protesi acustiche.
Leggi

Non sono cieco. Sono IPOVEDENTE. Per quanto tempo potrò ancora vedere?

Diciamolo, questa volta siamo stati più bravi noi. Noi Italiani intendo. Nella nostra lingua esiste la parola IPOVISIONE, che definisce una condizione di menomazione visiva che non è equiparabile alla cecità. Gli inglesi dicono VISUALLY IMPAIRED, ma letteralmente si traduce con ‘(persona) con visione ridotta’.
Leggi

Chi era Helen Keller? Uno straordinario esempio di rivincita sulla sordocecità.

Helen Adams Keller è stata una scrittrice, attivista e insegnante statunitense, sordo-cieca dall’età di 19 mesi. La sua storia e quella della sua educatrice Anne Sullivan, è sorprendente è unica, per l’esempio di volontà, determinazione e forza, tanto da aver ispirato diversi film (Deliverance, The Unconquered, Anna dei miracoli, The Miracle Worker).
Leggi