La matematica non è un’opinione. E’ una scelta. 5 x Mille a NoisyVision

14

Nel 2019 la nostra socia Nadia Luppi aveva raccontato in questo post le sue ragioni per cui donare il 5 per Mille a NoisyVision.
Nel 2020 abbiamo ottenuto degli ottimi risultati grazie alla campagna si promozione “Batti un 5 (per Mille) alle disabilità sensoriali. Sostieni il nostro impegno per l’inclusione.

Le ragioni di allora sono ancora valide.

Grazie a voi possiamo continuare a lavorare per la sensibilizzazione, l’informazione e la comunicazione sulle malattie degenerative della vista e dell’udito.
Lavoriamo soprattutto per aiutare le persone che devono affrontare i problemi sociali e personali che ne derivano.
Lavoriamo per l’inclusione, perché tutti siano considerati per il loro valore umano e le diversità si trasformino davvero nella nostra forza.

Oggi possiamo dire con orgoglio che stiamo raggiungendo dei grandi risultati! Siamo consapevoli che per molti di noi e delle persone che ci stanno vicine siamo riusciti a fare della disabilità un’occasione di crescita personale.

Ma vogliamo dirvelo con i numeri.

2+0+2+1 =
5 x 1000 =
92288250282 (codice fiscale NoisyVision)

La matematica non è un’opinione.
Lo disse Bernardino Grimaldi nel 1879 dopo la caduta del governo Cairoli a causa della “tassa sul macinato”,  quando si rifiutò di far parte del nuovo esecutivo. Il 28 Novembre nell’esporre il suo dissenso, disse: «Per me, tutte le opinioni sono rispettabili ma, ministro o deputato, ritengo che l’aritmetica non sia un’opinione»

Se la somma delle cifre dell’anno in corso, 2021 fa 5, moltipilcato per millle fa novantaduemiliardiduecentoottantottomilioniducentocinquantamiladuecentoottantadue?

Si.

In questo caso si, perché questo é il codice fiscale da scrivere nella dichiarazione dei redditi relativa all’anno 2020 per destinare a NoisyVision il tuo cinque per mille.

In questo caso la matematica é una scelta.

Procediamo con i numeri.

 Cosa abbiamo fatto fino ad oggi con il 5 per Mille?

Abbiamo ricevuto i primi versamenti alla fine del 2020.
Quindi tecnicamente non abbiamo ancora utilizzato questi fondi.
Ora possiamo cominciare a stabilire a quali progetti e azioni destinarli.

Quanti di voi hanno scelto NoisyVision per destinare il 5 per Mille?

Anno Finanziario 2018: 65 scelte
Anno Finanziario 2019: 96 scelte (+47%)

Quanto vale mediamente una firma?

Dipende dal reddito lordo>
Con un reddito lordo di 15.000 Euro la tua firma vale 17 Euro
Con un reddito lordo di 28.000 Euro, la firma vale 35 Euro
Con un reddito lordo di 55.000 Euro e quindi un’imposta relativa al 38%, la firma ci consente di ricevere 86 Euro.

Quanto abbiamo ricevuto?

Come riportato nel Modello L124 per la trasparenza sui fondi pubblici, pubblicato su questo sito, abbiamo ricevuto 3120 Euro per l’anno finanziario 2018 e 4372 Euro per l’anno finanziario 2019.
In questo caso il fattore di crescita é +40%.
Siamo molto soddisfatti di questi risultati, ma siamo certi che quest’anno farete ancora di meglio.

Sono numeri. Ma sono la misura reale di quanto stiamo facendo.
E’ difficile misurare l’inclusione creata.
E non possiamo nemmeno quantificare numericamente il bene che abbiamo messo in circolo.
Ma se il numero dei soci tesserati per il 2021 é oltre il doppio di quelli del 2020 possiamo misurare il passaparola e quell’impalpabile percezione che il nostro lavoro e il nostro messaggio stiano veramente arrivando lontano.

Cosa faremo con i fondi che abbiamo ricevuto?

A partire dalla sua fondazione, nel 2017, NoisyVision ha potuto realizzare innumerevoli iniziative e attività facendo affidamento solo sulle risorse individuali dei soci, e sulle donazioni sporadiche dei simpatizzanti.
Il grande valore sono stati sempre l’impegno, la passione e il tempo che hanno permesso di fare molto più di quanto si potrebbe immaginare quantificando in termini economici le spese e i risultati.

Ora che possiamo contare anche su questi introiti pubblici, grazie alle vostre scelte, abbiamo la possibilità di:

– continuare a mantenere la struttura dell’Associazione e sostenere i costi legati alla comunicazione, per diffondere le informazioni relative alle distrofie retiniche.
– continuare a progettare e realizzare i cammini inclusivi aprendo nuovi percorsi e sentieri, arrivando anche nelle zone dove finora non siamo riusciti ad arrivare, come ad esempio il centro e sud Italia.
– offrire quote di partecipazione adeguate anche a coloro che hanno limitate disponibilità economiche affinché possano beneficiare del valore terapeutico delle nostre iniziative.
progettare e realizzare viaggi in barca a vela cercando di favorire la partecipazione di tutti quanti lo desiderino, indipendentemente dalle possibilitá economiche.
– offrire il servizio di interpretariato in Lingua Italiana dei Segni sia per eventi virtuali che in presenza.

Durante le prossime riunioni del consiglio direttivo allocheremo il budget, cercando di utilizzare al meglio le risorse, tenendo conto delle restrizioni ancora in corso a causa della pandemia.

Se proprio dobbiamo parlare di pandemia, vogliamo farlo aggiungendo il punto più importante nella lista delle destinazioni d’uso dei fondi.

Tutti hanno subito sulla propria pelle le conseguenze del lockdown, ma le persone con disabilità sensoriali vivono di tatto e contatto, di parole interpretate attraverso il movimento labiale che la mascherina nasconde.
Vorremmo poterci essere per far fronte ai bisogni di queste persone, che da un lato sono emersi, e dall’altro non sono misurabili. Nessuna matematica potrà mai quantificare i danni psicologici e sociali nel breve e lungo termine.

 

 

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.