Bandiera Gialla: sventolerà alla fine della quarantena.

505

E’ dal quasi quattro anni che sulla nave di NoisyVision sventolano bandiere gialle.
Se la campagna di sensibilizzazione #YellowTheWorld è nata nel 2014, la prima bandiera è stata quella sventolata a Bologna per la partenza di “Anche agli Dei Piace Giallo” e per tutto il percorso a piedi, fino a Fiesole e Firenze.
Quella stessa bandiera ha sventolato per mezza Italia, durante il Tour del Camper Giallo, per poi cambiare logo e grafiche e trasformarsi nella bandiera di “In Montagna Siamo Tutti Uguali”, con il simbolo dello Scarpocchio e di “Anche Agli Asini Piace Giallo” con Nello l’asinello.

E’ stato prima di issare lo strallo di “Anche A Nettuno Piace Giallo” sull’albero di prua di Adriatica, a Napoli, che mi sono chiesto, ma qual’è il significato della bandiera gialla?

La bandiera gialla issata su una nave, nell’immaginario collettivo, significa qualcosa di negativo, di malattia contagiosa, insomma stare alla larga.

Invece è esattamente il contrario.

Quella che è conosciuta come “bandiera gialla”, in gergo tecnico si chiama bandiera di libera pratica e corrisponde alla lettera Q del codice internazionale dei segnali. Viene issata a sinistra, sotto la crocetta sulle barche a vela e sull’antenna in quelle a motore. Si issa quando si entra nelle acque nazionali di un paese extracomunitario. Con questa bandiera si comunica alle autorità che si sta dirigendo verso il porto più vicino dove sia possibile fare dogana. Una volta all’ormeggio, nessuno può lasciare la barca fino al completamento delle operazioni doganali. Una volta questa bandiera era conosciuta come bandiera di “quarantena” e con essa si dichiarava che tutto l’equipaggio era in buone condizioni di salute e si richiedeva il permesso di dirigere all’ormeggio in un porto straniero.

Durante il viaggio da Napoli all’Isola d’Elba l’equipaggio non era esattamente in buone condizioni di salute, visto che c’erano ciechi e ipovedenti, ma a meno che non si avveri la storia romanzata da José Saramago, la cecità non è contagiosa.
Almeno quella degli occhi. Lo può essere, invece quella, dell’indifferenza, dell’ignoranza, della cattiveria. (leggi qui per approfondire).

Qualche mese fa non avremmo mai potuto immaginare che il significato reale della bandiera gialla sarebbe stato cosi attuale e nemmeno troppo metaforico.
Invece oggi abbiamo dovuto ammainare le bandiere gialle, quelle che avremmo sventolato alla Stramilano e alle altre iniziative in programma. Siamo in pausa,

In quarantena collettiva.
il coronavirus ci costringe tutti all’isolamento.
La nave non è quella di NoisyVision, ma tutta l’Italia, forse tutto il Mondo.
L’attuale bandiera issata è la bandiera “Lima” (L), che è una bandiera a scacchi gialli e neri.

Risultato immagini per bandiera lima quanrantea

Ma torneremo, come tutti voi, con tutti voi.
I programmi di NoisyVision ripartiranno non appena potremmo sventolare di nuovo bandiera gialla.
I significati saranno davvero molteplici.
Libera pratica, dopo questa quarantena forzata, ma di nuovo i valori dell’inclusione e della positività, dell’ottimismo e dell’energia creativa, saranno le sfumature di ogni piega del vento.

Ecco le nostre bandiere gialle

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.