Cammini accessibili, inclusione e visite guidate. NoisyVision sotto la torre pendente.

1

PROIEZIONE DEL DOCUFILM

Il gruppo di NoisyVision sotto la torre di PisaUna bellissima serata al Grand Hotel Duomo Pisa organizzata da Lions Club Pisa CertosaMontagne di legami e NoisyVision ONLUS per la proiezione del docufilm del recente cammino Anche Agli Asini piace Giallo (vincitore del PREMIO TURISMI ACCESSIBILI 2019).
Camminanti e simpatizzanti da diverse parti d’Italia, di cammini passati e viaggi futuri. riuniti sotto una torre che pende. Ricordi rivissuti con lo scorrere delle immagini: ritorna la sensazione del vento, della terra dura, delle risate e della condivisione. Cos’è questo richiamo che.muove mari e monti. Non può essere soltanto un colore. Che rimane comunque il comune denominatore di questa nostra voglia di umanità.

Un breve video racconto per condividere con voi la serata di Sabato 1 Giugno al Grand Hotel Duomo Pisa.
Del Terra photostory ha realizzato un video con le riprese effettuate durante il cammino “Anche Agli Asini Piace Giallo” che ci ha visti percorrere gli 80 km della via di transumanza da Cascina a Rosignano Marittimo passando per Lorenzana e Orciano Pisano.
Un viaggio alla scoperta di una Toscana tanto splendida quanto meno conosciuta dalle rotte del turismo di massa.
NoisyVision ONLUS e Montagne di legami hanno accompagnato un gruppo numeroso che comprendeva ipo e non vedenti.
Queste storie vanno innanzitutto vissute ma il loro alto valore turistico gastronomico, paesaggistico, naturalistico e umano ci rende orgogliosi di farle conoscere.
Sul nostro canale YouTube e anche qui su Facebook abbiamo già pubblicato diverse foto e video nei mesi scorsi.
Grazie Lions Club Pisa Certosa per l’ospitalità in questa location d’eccezione e per l’ottima cena

Con l’ occasione abbiamo annunciato la data per il prossimo cammino Anche Agli Asini Piace Giallo II, che sarà dal 3 al 6 Ottobre 2019.

VISITA GUIDATA AL CAMPO DEI MIRACOLI

Toccare con mano l’architettura in miniatura è sempre un’esperienza interessante. Permette ai non vedenti di capire le forme per poi confrontarle con le dimensioni. Agli ipovedenti e ai vedenti di cogliere i dettagli.
In ogni caso quello delle mani è un punto di vista inusuale per chi è abituato a guardare verso l’alto.
E se l’architettura è il romanico pisano del Battistero di San Giovanni, del Duomo di Pisa del Camposanto e della Torre Pendente Pisa, il miracolo estatico della vista si trasmette anche alla punta delle dita.
Tra il verde dell’erba e l’azzurro del cielo, il bianco accecante del marmo è metafora dell’abbagliante bellezza
Alla storia, alla pittura, all’architettura si aggiunge la perfezione celeste della disposizione spaziale e dell’effetto acustico del battistero.
In tutta questa perfezione ci voleva un difetto: una torre che pende. Sembra anche questo parte di un disegno di mille anni fa. Come se tra la nascita, la Domus e la morte ci fosse bisogno di scandire un tempo meccanico che pende, o tende, o semplicemente non è destinato a cadere mai.

È ironico come proprio dal centro di quella torre si possa guardare verso il cielo e vedere solo un piccolo disco, proprio come la visione tubolare di chi ha la retinite pigmentosa. Nonostante tutto la ragione che ci ha portati lì.

LA TESTIMONIANZA DI MARCO

In seguito al recente evento a Pisa, Italy, dove diversi soci e simpatizzanti si sono riuniti per la proiezione del docufilm al Grand Hotel Duomo Pisa e la visita guidata alla Piazza dei MiracoliMarco Marredda ha registrato questo messaggio. Le sue impressioni ed emozioni sono davvero potenti e con il suo consenso le condividiamo con voi perché sono la testimonianza sincera di cosa stiamo facendo per gli altri.
Grazie a te Marco. Per la tua profondità e intensità.

Commenta l'articolo

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami